2013: Riabilitazione del Dispensario di Démé – Togo 2° fase

Ultime notizie

(con Claudia, Francesco e Paolo)

Progetto generale: clicca qui

Per vedere la prima fase: clicca qui

danza di benvenuto ai volontari

La seconda fase di  riabilitazione del “Dispensaire bleu”  di Démé (Atakpamé, Togo) sta volgendo al termine. Il nome  Dispensaire bleu  è stato  suggerito dal colore delle sue pareti esterne, ben visibile dalle zone limitrofe, nato dall’estro di André, non solo imbianchino ma, soprattutto, simpatico pittore naïf.
Frédéric, direttore esecutivo dell’Associazione togolese ADHD ONG (Auto promotion rurale pour un Développement Humain Durable), nostro contatto ufficiale in loco e responsabile di tutte le attività del VILSE a Démé, è stato il nostro appoggio e la nostra valida ombra per tutto il tempo e in ogni situazione. Adesso ricopre anche la carica di presidente del COGES, il comitato di gestione del villaggio che collabora con il VILSE in tutte le attività riguardanti il Dispensario.
Al nostro arrivo, gli abitanti di Démé, per lo più anziani, donne e mamme con i bambini sulla schiena, erano lì ad accoglierci e a danzare per noi: la voce che gli “italiani del VILSE“ erano tornati si era sparsa in un attimo! Alla festa del villaggio, nel pomeriggio, si sono aggiunti i ragazzi tornati dalla scuola e gli uomini, al rientro dal lavoro. Continua a leggere

Pubblicato in Togo

2012: Riabilitazione del Dispensario di Démé – Togo 1° fase

Dove: villaggio di Démé-Togo
Cosa: lavori di riabilitazione dell’ex Dispensario
Progetto generale: clicca qui

il Dispensario prima dell’arrivo dei volontari

Francesco e Claudia, volontari del VILSE e referenti del progetto“Riabilitazione del Dispensario di Démé”, si sono recati in missione in Togo lo scorso  4 febbraio, accompagnati da Paolo del VISIS (associazione che ci ha proposto di seguire questa iniziativa). In questa occasione, con le autorità locali sono stati programmati e in buona parte realizzati gli interventi previsti per l’ex dispensario del villaggio procedendo alla  riabilitazione strutturale completa dell’edificio (tetto, soffitti pavimenti, infissi, etc.), riattivando  le condizioni igienico-sanitarie degli ambienti, fornendo  una scorta di farmaci e altro materiale di prima necessità per grandi e bambini e sensibilizzando la gente locale sull’importanza dell’iniziativa. Si è cercato, inoltre, di responsabilizzare le autorità del villaggio e i suoi abitanti, spiegando loro che la struttura, ora riabilitata e funzionante, dovrà essere curata essenzialmente da chi ne usufruisce. Continua a leggere

Pubblicato in Togo